il blog di kipli

MAL DI SCHIENA

Mal di schiena notturno: come fare?

Il mal di schiena non solo non permette di riposare bene di notte, ma può  anche avere un impatto sul vostro risveglio e sulla vostra giornata. Le cause possono essere molto diverse tra loro e non solo legate alla posizione in cui dormiamo o alla qualità del materasso. Rigirarsi nel letto durante la notte mette a dura prova la colonna vertebrale e gli effetti si fanno sentire al risveglio il mattino dopo.

1. Le principali cause del mal di schiena notturno

Il mal di schiena é un problema molto comune. Una postura errata, cattive abitudini, un materasso sbagliato e perfino patologie e problemi gravi: le cause possono variare. In questo articolo cercheremo di darvi qualche consiglio su come risolvere i vostri problemi legati al mal di schiena e a dormire meglio. Perché? Perché un buon sonno é essenziale per cominciare al meglio le vostre giornate e gioca un ruolo importante nella riparazione cellulare e articolare.

2. Le migliori posizioni per dormire bene

La postura gioca un ruolo importante quando skipli ii parla di riposarsi. Per poter dormire bene riducendo al massimo i problemi articolari e muscolari si consiglia di dormire sulla schiena oppure di lato. Viene invece, in genere sconsigliato di dormire sulla pancia.

Dormire di schiena

Coloro che dormono di schiena in genere si trovano bene anche con un cuscino sotto alle ginocchia per sostenere la parte bassa della schiena. Aggiungendo poi un cuscino dalla parte della testa dove vi fa più comodo, potrete inoltre mantenere la colonna vertebrale in posizione corretta. Questa posizione permette di limitare le tensioni sui vostri punti di pressione et mantenere una curvatura ottimale della spina dorsale.

Dormire di lato

Per evitare il dolore all schiena potete piegare le ginocchia. Inoltre, mettere il cuscino fra le ginocchia aiuta a tenere il bacino in posizione corretta e a portare sollievo alla vostra colonna vertebrale. Aggiungendo un cucino non troppo sottile ma neanche troppo grosso potrete dormire con la testa ben allineata con il collo.

Sulla pancia

Questa é una posizione da evitare poiché le vertebre ricevono una rotazione molto forte. Se proprio non riuscite ad evitare di dormire sulla pancia, un cuscino relativamente piatto sotto la pancia e la vostra anca per sollevare leggermente il bacino potrebbero aiutarvi.

3. L’importanza della scelta del materasso

A. Scegliere con cura il proprio materasso

Un materasso solido, ma non troppo duro

Contrariamente all’idea che se si soffre di mal di schiena debba utilizzare un materasso molto duro, una densità fra i 60 e gli 83kg/m3 é ottimale e assicura un sostegno ideale e un buon livello di confort. In effetti, rigirarsi su un materasso molto duro potrebbe causarvi dolori alla schiena.

La scelta del materiale

Se avete dei problemi di mal di schiena, il lattice é il materiale perfetto che mette insieme confort e sostegno ottimale. Vi permetterà di mantenere una posizione ottimale della colonna vertebrale. Meglio scegliere il lattice naturale, che si rovina meno col tempo e sosterrà più a ungo e meglio la vostra schiena.

Quali sono le dimensioni perfette del vostro materasso?

Meno legata al mal di schiena, la questione della dimensione del vostro materasso diventa importante quando si é in due e anche il vostro partner deve dormire bene. Si consiglia un materasso largo: 160 o 180 o 140cm.

B. Scegliere con cura il proprio cuscino

La scelta del cuscino é cruciale. Come leggerete di seguito, la posizione in cui dormite potrebbe influenzare la scelta del vostro cuscino ideale. Se preferite un cuscino che si adatta a tutti gli usi, optate per uno spessore fra i 10 e i 15 cm. Sotto la vostra testa, se dormite di schiena o di lato, il cuscino deve fare in modo che la vostra colonna vertebrale rimanga in posizione corretta. Se dormite sulla pancia, il cuscino deve essere il più sottile possibile. Si vous souhaitez un oreiller polyvalent, optez pour un oreiller d’une épaisseur entre 10 et 15cm.

Kipli a scelto un tipo di cuscino in lattice naturale di uno spessore di 12,5cm ideale per tutte le posizioni in cui si preferisce dormire. Essendo il cuscino molto vicino alla vostra pelle e alle vostre vie respiratorie, il lattice naturale vi permetterà di limitare il rischio di allergie assicurando un supporto ottimale sul lungo termine.

C. Scegliere con cura la propria rete

La rete gioca anch’essa un ruolo importante nel sostegno durante il sonno. Si stima che il 30% del supporto é assicurato dalla rete. I 3 principali tipi di rete disponibili sono: a doghe, a sospensioni o a molle. Ciascuno ha le sue proprie particolarità e sarà più o meno adatto ai bisogni e alle preferenze di ogni persona.

La rete a doghe

Le reti a doghe sono ottime per chi ha problemi alla schiena grazie alla loro elevata solidità e rigidità. La scelta del tipo di doghe e del loro spessore permetterà di raggiungere la flessibilità ottimale delle doghe. Per una maggiore adattabilità, optate per le doghe ergonomiche. Se volete maggiore rigdità, optate piuttosto per delle doghe rigide. In generale, é importante anche il numero di doghe.Più esse sono numerose, più il supporto sarà ottimale. Si consigliano almeno 16 doghe. Una rete a doghe coperte offre un supporto uniforme e una certa rigidità, altre ad un’estetica migliore.

La rete a sospensioni

Queste reti sono anche dette “reti di rilassamento” grazie al loro confort e al supporto che offrono. Le sospensioni ruotano in maniera indipendente e permettono una grande mobilità. Sono delle reti ottime anche per gli anziani con problemi alla schiena.

La rete a molle

Il loro sostegno é minore, ed anche la loro durata. A meno che non stiate cercando una rete molto morbida, ve la sconsigliamo.

Altri articoli suggeriti

Una domanda?
Contattaci :)

Promettiamo di rispondere alle tue domande nel tempo più breve possibile. Per qualsiasi domanda potete contattarci via mail, telefono o chat. Potete anche cercare se la risposta è presente nelle nostre FAQs.

phone
Per telefono
+39 02 1241 20420

(Chiamate gratuite)
Dal lunedì al venerdì dalle 9h00 alle 18h00

email
Via e-mail
Contattaci
chat
Via chat